Gioia Crepaldi

Gioia Crepaldi ha conseguito il diploma di canto al conservatorio Antonio Buzzolla di Adria, sotto la guida della prof.ssa Luisa Giannini, con il massimo dei voti.
Incominciando a studiare pianoforte all’età di 9 anni, è poi passata al canto all’età di 14.

Recenti i debutti dei seguenti ruoli: la Contessa nelle Nozze di Figaro al Teatro Carlo Felice di Genova, diretta dal Maestro Johannes Wilder e Silvia nell’opera Zanetto di P. Mascagni presso il Conservatorio Benedetto Marcello di Venezia diretta dal Maestro Mauro Perissinotto.

Ha inoltre debuttato nella Bohème di Puccini nel ruolo di Mimì al Teatro Sociale di Rovigo, al Teatro dell’Opera Giocosa di Savona, al teatro De Micheli di Copparo e al Teatro Comunale di Ferrara; nel Don Giovanni di W. A. Mozart nel ruolo di Donna Elvira per il teatro dell’Opera Nazionale di Macedonia a Skopje, diretta dal Maestro Alessandro D’Agostini.

Ha debuttato nell’opera Il Principe Porcaro di Nino Rota nel ruolo della Principessa al Teatro De Micheli di Copparo e al Teatro Comunale di Ferrara.
Ha eseguito lo Stabat Mater di Pergolesi in due concerti, uno al teatro comunale di Adria e l’altro a Rubano (Pd), entrambi organizzati dal conservatorio di Adria.
Ha collaborato in diverse occasioni con l’Orchestra Regionale Filarmonica Veneta.
Nel 2007, a soli 16 anni, debutta nei Vespri Solenni de Confessore di Mozart.
Ha partecipato al II Festival internazionale SESC di musica di Pelotas (Brasile).
Si è perfezionata con cantanti di fama internazionale quali Raina Kabaivanska, Mietta Sighele, Veriano Luchetti, Luciana D’Intino; con i maestri Massimiliano Carraro, Marco Balderi, i registi Italo Nunziata e Francesco Esposito.

Come vincitrice del Concorso Toti dal Monte ha recentemente interpretato Donna Elvira in Don Giovanni al Teatro Comunale Mario Del Monaco di Treviso.

Ha frequentato l’Accademia del Maggio Musicale Fiorentino, per cui ha cantato ne L’imperatore di Atlantide di Viktor Ullman.
Recentemente ha cantato Così fan tutte per l’As.Li.Co, nel Circuito Lombardo, La Bohème a Venezia e Lucio Silla a Biel.

Tra i prossimi impegni La clemenza di Tito a Glyndebourne, Che originali! al Festival Donizetti di Bergamo

Giugno 2017

Leave A Reply