Floris Mijnders

 

Floris Mijnders
Floris Mijnders iniziò i suoi studi di violoncello all’età di otto anni e studiò con il rinomato pedagogista Jean Decroos al Royal Conservatory di Hague in Olanda, dove si diplomò nel 1990.
Durante i propri studi partecipò a delle masterclass con Heinrich Schiff e Mstislav Rostropovich.

Floris divenne violoncello principale della Munich Philharmonic Orchestra, all’interno della quale per diversi anni guidò la sezione dei violoncelli.

Fu invitato come guest leader in molte orchestre, tra tutte la Royal
Concertgebouw Orchestra, la London Symphony Orchestra, la Philharmonia Orchestra, Radio Symphony Orchestra Frankfurt, Bamberg Symphoniker.

Ebbe l’occasione di lavorare con alcuni dei più grandi direttori, come Claudio Abbado, Bernard Haitink, Lorin Maazel, Sir Simon Rattle e Zubin Metha.

Floris è un appassionato musicista da camera, suonò con musicisti ispiratori quali Leonidas Kavakos, Emmanuel Ax, Christian Poltera, Phillipe Graffin e Daniel Rowland.

Come solista suonò con diverse orchestre, tra loro la Rotterdam Philharmonic Orchestra condotta da grandi direttori quali Valery Gergiev e Yannick Nezet-Seguin.
Nella stagione a seguire, suonerà le “Variazioni Rococò” di Tchaikovsky con la Rotterdam Philharmonic Orchestra diretta da Jaap van Zweden.

Oltre alla carriera da strumentista, è stato per molti anni un appassionato insegnante. Attualmente è professore di violoncello al Sweelinck Conservatory di Amsterdam.

Leave A Reply