Martina Lopez

MARTINA LOPEZ, diplomatasi con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio “L.Cherubini” di Firenze con il M° A. Nannoni, a soli 19 anni ha vinto il concorso internazionale per concertino indetto dall’orchestra del Teatro alla Scala di Milano, suonando da quel momento sotto la direzione di Maestri quali V. Gergiev, D. Barenboim, G. Pretre, G. Dudamel, D. Harding, R. Chailly e D. Gatti.
Ha partecipato ai corsi di perfezionamento tenuti dai M° D. Geringas, E. Dindo, M. Brunello e ha conseguito il Master degree presso il Mozarteum di Salisburgo con il M° Clemens Hagen.
E’ stata premiata in numerosi concorsi nazionali ed internazionali, tra i quali “D. Caravita” con menzione quale miglior giovane talento e migliore violoncellista, Yamaha Music Foundation of Europe, al Concorso internazionale “Rovere d’Oro”, al concorso europeo di violoncello “A. Bonucci”. Nel suo repertorio solistico spicca l’esecuzione dei due concerti di Haydn e il concerto di Dvorak con l’Orchestra Nazionale della radio di Bucarest, il Triplo concerto di Beethoven con Franco Mezzena al violino, “Violoncelles, vibrèz!” di Giovanni Sollima alla Scala.
E’ stata premiata, insieme al M° Mario Brunello, con il “Gonfalone d’argento della regione Toscana” per le sue doti artistiche.
Collabora in qualità di primo violoncello con varie orchestre, tra cui l’orchestra del teatro Regio di Torino, Teatro dell’Opera di Firenze, Cameristi del Teatro alla Scala e Virtuosi del Teatro alla Scala, con i quali ha inciso lo “Stabat mater” di Boccherini con Barbara Frittoli per la Sony.

Leave A Reply